5 Aprile 2019

Gravidanza, la salute di denti e gengive

Durante la gravidanza l’aumento dei livelli ormonali può influenzare il modo in cui il corpo reagisce alla placca dentale e questo può causare diversi fastidi, dalle gengive gonfie e sanguinanti (gengivite) alla forma più grave di malattie gengivali nota come parodontite. Una donna incinta con gengive che non sono in salute può avere un maggiore rischio di soffrire di pre-eclampsia, di parto prematuro e dare alla luce un bambino sottopeso.

La pulizia dei denti e un trattamento parodontale fatti una dentista qualificato sono sicuri per le donne in gravidanza ed efficaci nel ridurre l’infiammazione gengivale. L’ideale sarebbe sottoporsi al trattamento parodontale prima di iniziare una gravidanza perché la terapia potrebbe risultare più efficace.

Qui di seguito le raccomandazioni degli esperti per le donne che stanno programmando una gravidanza o che sono già incinte.

Impara a riconoscere i sintomi

Fai attenzione a segni o sintomi che possono indicare la presenza di problemi alle gengive. Dolore durante la masticazione, alitosi orale, aumento della recessione gengivale o mobilità dei denti, dovrebbero metterti in allerta. Se ti trovi di fronte a uno o più di questi problemi chiedi un consulto al tuo dentista.

Verifica i cambiamenti gengivali in gravidanza

I cambiamenti infiammatori gengivali sono frequenti durante la gravidanza, ma non sono fisiologici. Se tali cambiamenti appaiono, dovrebbero essere diagnosticati e trattati adeguatamente da professionisti della salute orale.

Fai prevenzione in gravidanza

Anche in assenza di qualsiasi segno di malattia, se sei in stato di gravidanza non dimenticare l’appuntamento periodico con la pulizia dei denti. Con l’occasione, il medico verificherà che non ci siano altre problematiche in atto e potrà prevenire interventi più invasivi.

La parodontite e la pulizia dei denti durante la gravidanza

Sia la gengivite che la parodontite possono essere trattate in sicurezza durante la gravidanza. Non è quindi consigliabile evitare di sottoporsi alle cure, rischiando di peggiorare il quadro clinico. Da ricordare, però, che la rimozione del tartaro e la levigatura radicolare dovrebbero essere evitati nel primo trimestre di gravidanza.

Radiografie e anestesia in gravidanza

Le radiografie ai denti e l’anestesia locale non presentano rischi né per la madre né per il feto.

Antidolorifici e antibiotici in gravidanza

L’uso di antidolorifici comuni e di antibiotici sistemici usati durante il trattamento parodontale è generalmente sicuro. Tuttavia, le tetracicline dovrebbero essere evitate.

Parodontite
Dott. Paolo Pellizzari
About Dott. Paolo Pellizzari
Socio SIO (Società Italiana Implantologia Osteointegrata) | Socio SidP (Società Italiana di Parodontologia)